Ryanair Partecipa All’ambizioso Programma ‘Fuelling Flight’ Che Si Impegna A Promuovere L’uso Di Carburanti Sostenibili Nell’aviazione, Per Un Futuro A Emissioni Zero

03 Mar 2021

Ryanair, la compagnia numero 1 in Europa, ha annunciato oggi (3 marzo) la propria adesione alla lungimirante iniziativa “Fuelling Flight” che si impegna a promuovere l’uso di carburanti sostenibili per l’aviazione (SAF) come elemento essenziale per azzerare le emissioni nel settore dell’aviazione.

Questa lungimirante iniziativa fornisce raccomandazioni sugli aspetti di sostenibilità della progettazione delle politiche dell’UE a sostegno dei SAF. Insieme a gruppi ambientalisti, compagnie aeree e organizzazioni di ricerca, il gruppo si pone l’obiettivo di raggiungere un consenso sulle politiche necessarie per la transizione verso il volo a emissioni zero.

Tom Fowler, Director of Sustainability Ryanair, ha dichiarato:

“Siamo lieti di aderire al programma ‘Fuelling Flight’. I carburanti sostenibili per l’aviazione sono una componente chiave nell’impegno delle compagnie aeree sulla strada verso l’obiettivo “zero emissioni”. Un quadro normativo trasparente e a prova di futuro per i SAF può supportare le compagnie aeree e fornire loro strumenti utili nella lotta contro il cambiamento climatico e siamo orgogliosi di far parte di questa iniziativa. 

L’impegno ambientale di Ryanair parla da solo. La nostra politica ambientale include investimenti in aeromobili nuovi e più efficienti, supporto alla ricerca sui SAF, eliminazione della plastica non riciclabile entro 5 anni e partecipazione a progetti verificati sulle emisssioni, grazie alle donazioni dei clienti Ryanair. Con questa nuova iniziativa, facciamo un ulteriore passo verso il raggiungimento dei nostri obiettivi ambientali e dei più ampi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite”.

Pete Harrison, Executive Director of EU Climate Policy of the European Climate Foundation, ha dichiarato:

“L’ECF è lieta che Ryanair abbia aderito a questa iniziativa. L’Europa deve garantire che le politiche future promuovano solo i carburanti più sostenibili per ridurre l’impatto del trasporto aereo sul clima e l’UE deve evitare di ripetere gli errori del passato. L’attuale direttiva sulle energie rinnovabili non garantisce che i combustibili utilizzati in Europa soddisfino gli standard di sostenibilità desiderati dalla società civile né dalle principali compagnie aeree. Nell’ambito dell’iniziaitiva “Fuelling Flight”, le compagnie aeree, le organizzazioni di ricerca e i gruppi ambientalisti hanno raggiunto un accordo su questo importante argomento e proponiamo linee guida condivise su come ridurre al minimo l’impatto ambientale. I responsabili decisionali dovrebbero tenerne conto quando definiscono un quadro politico che sia equo, accessibile e soddisfi i più elevati standard di sostenibilità senza compromessi”.