RYANAIR ACCOGLIE CON FAVORE LE SENTENZE GIUDIZIARIE DI GERMANIA E ITALIA CHE CONFERMANO CHE NESSUNA COMPENSAZIONE EU261 È DOVUTA PER GLI SCIOPERI INTERNI

21 Mar 2019

Ryanair, la compagnia aerea No.1 in Europa, oggi (21 marzo) ha accolto con favore le sentenze della Corte Distrettuale di Colonia, in Germania, e del Giudice di Pace di Catania, in Italia, che confermano che nessuna compensazione EU261 è dovuta ai clienti i cui voli sono stati ritardati / cancellati a causa di scioperi interni a Ryanair lo scorso anno, in quanto tali scioperi sono al di fuori del controllo della compagnia aerea.

Ryanair è pienamente conforme alla legislazione EU261 e ha provveduto a riproteggere su voli alternativi o rimborsare tutti i clienti coinvolti dal numero limitato di ritardi / cancellazioni causati dagli scioperi e fornito assistenza completa ai clienti dove necessario, inclusi alloggio, pasti e riprotezioni.

Tuttavia, poiché tali cancellazioni sono al di fuori del controllo di Ryanair, non sono dovuti pagamenti di indennità a titolo di compensazione EU261, come confermato da tali sentenze.

Kenny Jacobs di Ryanair ha dichiarato:

“Accogliamo queste sentenze da parte della Corte Distrettuale di Colonia in Germania e del Giudice di Pace di Catania in Italia, che confermano che nessun risarcimento è dovuto ai clienti quando il ritardo / cancellazione (in caso di sciopero) è al di fuori del controllo della compagnia aerea. Se questi scioperi, di una piccola minoranza dell’equipaggio Ryanair, fossero sotto il controllo di Ryanair, non ci sarebbero stati scioperi e nessun ritardo / cancellazione.

Queste sentenze fanno seguito a simili decisioni giudiziarie a Dublino (il mese scorso) e a Barcellona, Badajoz, Orense e Pontevedra in Spagna. Ryanair è pienamente conforme alla legislazione EU261 e gestisce tutte le richieste di EU261 entro un periodo leader del settore di 10 giorni.”