Ryanair Festeggia L’apertura Della Sua 15A Base Italiana A Treviso

01 Jun 2021

2 Aeromobili Basati, Investimento Di $ 200m E 22 Nuove Rotte

Ryanair, la compagnia aerea numero 1 in Europa, ha aperto oggi (1 giugno) la sua 15a base italiana a Treviso con 2 aeromobili basati – un investimento di $ 200 milioni – e 48 rotte che collegano Treviso sia a livello nazionale che internazionale con oltre 20 Paesi in tutta Europa.

La nuova base Ryanair di Treviso prevede:

  • 2 aerei basati (investimento di $ 200 milioni), 60 posti di lavoro diretti
  • 48 rotte in totale (5 nazionali / 43 internazionali) *
  • 22 nuove rotte (3 nazionali / 19 internazionali) *
  • Collegamenti con destinazioni di vacanza come Chania, Malaga e Palma, con Berlino e Parigi per un perfetto city break, nonché collegamenti nazionali con Alghero e Trapani.
  • Oltre 140 voli settimanali.

Con 48 rotte tra cui scegliere, i passeggeri possono prenotare una meritata vacanza estiva, volando con le tariffe più basse e con la possibilità di usufruire dell’offerta “Zero Supplemento Cambio Volo” nel caso in cui i loro piani dovessero subire modifiche. Per celebrare l’apertura della sua nuova base di Treviso, Ryanair ha lanciato una promozione con tariffe disponibili a partire da soli €14,99, per viaggi in giungo e luglio, da prenotare entro la mezzanotte di giovedì (3 giugno) solo sul sito Ryanair.com.

Il CEO di Ryanair, Eddie Wilson, ha dichiarato:

“Siamo lieti di aprire la nostra 15a base italiana, che rappresenta un investimento di $200 milioni all’aeroporto di Treviso. Abbiamo una forte affiliazione con questo aeroporto sin dal nostro primo volo in assoluto da Londra Stansted a Treviso nel 1998 e siamo lieti di continuare a crescere nella regione dopo 23 anni di successi. 

Mentre i programmi di implementazione delle vaccinazioni continueranno nei prossimi mesi e con la stagione estiva alle porte, vogliamo continuare a sostenere la ripresa economica e la connettività regionale e internazionale in tutto il Paese e posizionare Treviso come una delle destinazioni top per questa estate. 

Per festeggiare, stiamo lanciando un’imperdibile promozione, con prezzi a partire da €14,99 per i viaggi in giugno e luglio, disponibile fino alla mezzanotte di giovedì (3 giugno). I clienti Ryanair possono ora prenotare la loro meritata pausa estiva con la certezza che se i loro piani dovessero cambiare, possono spostare le date di viaggio due volte senza pagare il supplemento di cambio volo fino alla fine di dicembre 2021, e pagando solo l’eventuale differenza di prezzo tra il volo originale ed il nuovo volo. Poiché queste incredibili offerte andranno a ruba rapidamente, invitiamo i clienti a collegarsi al sito www.ryanair.com per non perdere l’occasione.”

Il Presidente del Gruppo SAVE, Enrico Marchi, ha dichiarato:

“Oggi è un giorno importante per l’aeroporto Canova e per il Sistema aeroportuale Venezia – Treviso, che riprende la sua completa e coordinata funzionalità operativa dopo oltre un anno di stallo del traffico. La scelta di concentrare a Venezia i pochi voli rimasti era stata necessaria, ma nei mesi scorsi abbiamo sempre rassicurato che il Canova avrebbe riaperto quando ci sarebbero stati i passeggeri. E infatti eccoci oggi qui, insieme a Ryanair, a confermare quanto avevamo annunciato nella conferenza stampa dello scorso dicembre, dimostrando ancora una volta la serietà di una gestione attenta, rigorosa e coerente con le intenzioni espresse e la parola data. L’anno trascorso ha messo ancor più in risalto l’importanza fondamentale di un aeroporto per la mobilità e l’indotto del territorio servito, che ha chiesto a gran voce la riapertura del Canova, e ci fa piacere sottolineare come il risultato  di oggi sia frutto del lavoro congiunto portato avanti con il Sindaco Mario Conte e l’Assessore Federico Caner. Con loro, con le Istituzioni, le rappresentanze del territorio, le compagnie aeree continueremo a lavorare per sviluppare lo scalo in un’ottica imprescindibile e condivisa di sostenibilità, attraverso l’adozione di soluzioni tecnologiche orientate alla riduzione dell’impatto ambientale, continuando a generare ricadute positive sull’occupazione e sull’economia dell’area”.